I bambini e i ragazzi crescono sull’esempio degli adulti e necessitano di avere il nostro supporto per avvicinarsi alla vita. Dare fiducia ai figli significa crescere adulti consapevoli, sereni, capaci di tessere relazioni sane.

La fiducia, infatti, è alla base di ogni relazione tra gli esseri umani. È il cardine intorno a cui ruotano i rapporti con gli altri che costruiamo in ogni ambito della nostra esistenza. Per questo è importante portarla in famiglia, sul lavoro, nelle amicizie e nella relazione con i nostri figli. 

Potremmo riassumere la fiducia come una rappresentazione della nostra fede nel buon senso, nelle capacità e nell’onestà di un’altra persona.

Quando i nostri figli crescono e hanno bisogno di indipedenza e privacy, tipiche richieste di un adolescente, può rivelarsi complesso trovare la forza di lasciarli liberi di essere e di stare. 

Questo equilibrio lo si può però trovare allenando il dare la fiducia ai figli sin da quando questi sono più piccoli.

È un modo per restare inclusi nella loro vita pur lasciandoli liberi di essere chi sono e di vivere i propri momenti.

iscriviti a whatsapp

In qualità di genitori e adulti responsabili della crescita dei nostri bambini e ragazzi, ogni giorno ci impegniamo a dare loro indicazioni su cosa è giusto e cosa è sbagliato, su come essere educati e su come acquisire buone abitudini.

Ci prendiamo cura di loro e li facciamo sentire al sicuro, ci premuriamo di trasferire la responsabilità per gli impegni come la scuola e lo sport. Trasferiamo loro amore e affetto.

Tutto questo è sicuramente lodevole, ma quanto tempo dedichiamo a costruire solide basi di fiducia?

Quanto siamo capaci di dare fiducia ai figli non entrando nel giudizio ma lasciando loro la possibilità di sbagliare e fare esperienza?

Se la nostra intenzione come genitori è quella di creare una sana relazione con i nostri figli ritengo che queste siano domande importanti a cui trovare risposta. Ci possono aprire infatti a osservazioni e riflessioni preziose.

Successivamente per entrare sempre più in profondità nel riuscire a dare fiducia ai figli è utile che ci impegniamo a fare nostro un concetto fondamentale: i bambini e ragazzi prima di essere nostri figli sono persone. Questo può sembrare un concetto scontato ma in realtà non lo è per niente.

Considerare i nostri figli degli esseri umani autonomi ci rende più semplice il ragionare in termini di fiducia. I figli non ci appartengono ma sono persone che hanno una propria personalità e proprie esigenze. E il nostro ruolo, come genitori e adulti, non è quello di volerli rendere perfetti secondo la nostra personale idea di perfezione ma quello di trasferire loro dei valori e guidarli.

madre e figlia in spiaggia

Perché è importante creare un rapporto di fiducia con i propri figli?

Proviamo a riflettere insieme sul perché è importante dare fiducia ai figli.

La prima volta che li incontriamo, quando vengono al mondo, sono piccoli esseri umani che hanno bisogno di tutta la nostra forza, presenza e amore. Dipendono da noi per ogni piccola necessità. Hanno bisogno di essere compresi nel loro pianto, nei loro sorrisi e nei loro piccoli gesti.

Crescendo non viene meno questa necessità di forza, presenza e amore da parte del genitore o dell’adulto che si occupa della loro crescita. Quello che cambia è il legame di dipendenza. Quest’ultimo si trasforma perché nasce una nuova esigenza basata proprio sulla fiducia.

I nostri figli hanno bisogno di libertà per poter transitare con serenità nelle diverse fasi di crescita, e noi come guide abbiamo da dare loro fiducia.

Per approfondire leggi anche: cosa fare per crescere figli sicuri di sè

Più i bambini diventano grandi più iniziano ad interrogarsi ed a notare sfumature della realtà che li circonda. Tra queste osservano anche se quello che noi adulti diciamo corrisponde a quello che concretamente facciamo. Un elemento, questo, che detta le basi per costruire una fiducia reciproca.

Personalmente credo che uno degli obiettivi fondamentali che come genitori abbiamo da avere sia quello di costruire con i nostri figli una relazione di fiducia reciproca. Tenendo bene a mente che non si tratta di un percorso veloce ma graduale.

È un viaggio di crescita per tutti che richiede sicuramente impegno, ma che contemporaneamente contribuirà a rafforzare il rapporto con i nostri figli. E per loro sarà un qualcosa di fondamentale per poter sviluppare relazioni sane in futuro.

La fiducia, quindi, ha da essere reciproca. Viviamola come un incontro a metà strada, come un terreno di prova continuo. Ci saranno momenti in cui ci metteremo alla prova, altri in cui ci saranno forti dubbi o grandi certezze, altri ancora in cui capiremo di aver fatto errori. Non importa, procediamo senza giudizio verso il traguardo. 

sguardo verso il traguardo

Con costanza e impegno si arriverà a un rapporto di fiducia solido che non metterà mai in discussione l’onestà e la lealtà dell’altro. Questo sarà fondamentale soprattutto nel periodo dell’adolescenza, quando i ragazzi avranno più bisogno di attimi privati.

In questi momenti a noi adulti non resta che far amicizia con il fatto che il desiderio di privacy non corrisponda necessariamente allo svolgimento di attività inaffidabili.

Ma questa serenità può darcela solo la conoscenza approfondita dei nostri figli e la fiducia costruita nel tempo. Alleniamoci perciò ad imparare a dare fiducia ai figli.

I benefici di un rapporto costruito sulla fiducia

Il tema della fiducia è molto importante per la costruzione di relazioni sane. Riportato in ambito familiare e, in particolare, nel rapporto con i nostri figli, significa scegliere un percorso impegnativo ma fortemente edificante per tutti.

Dare fiducia ai figli è una scelta tra le più coraggiose perché richiede a noi adulti di mettere da parte timori, giudizi, pregiudizi, frustrazioni e dubbi. Nello stesso tempo ci chiede di abbracciare valori come empatia, amore, vulnerabilità, rispetto e ascolto.

Per approfondire leggi anche: il potere delle parole nelle relazioni con gli altri

La fiducia è accoglienza e come ogni scelta che si apre agli altri ci permette di avviare un percorso nuovo e fortemente costruttivo. Alla luce di questo dare fiducia ai figli non potrà che tradursi in un rapporto basato su un’unione rispettosa e calorosa.

Ogni età ha le sue dinamiche e le proprie situazioni complesse da gestire, ma se le strutturiamo sulla base della fiducia è probabile che riusciremo a viverle in modo più sereno e utile per tutti.

Non è infatti solo una grande crescita per i bambini e i ragazzi ma anche per i genitori e gli adulti che si occupano dell’educazione dei più giovani della famiglia.

Pensando all’adolescenza, poi, un rapporto costruito sulle solide basi della fiducia è un rapporto che porta al rispetto e all’accoglienza.

Un adolescente che sa di poter contare sulla fiducia dell’adulto è più aperto e disponibile a parlare anche di fatti più difficili e intimi. È certamente una persona più positiva con un atteggiamento più sereno nei confronti della vita in generale.

Dare fiducia ai figli, con la giusta prudenza, consente di ridurre il senso di ribellione tipico dell’età adolescenziale e consolida nei ragazzi il senso della famiglia come comunità che si supporta.

Tutto questo riverbererà poi in ogni ambito della loro vita: dalla famiglia alle amicizie, dal lavoro all’amore. Impareranno a stare al mondo con un atteggiamento più costruttivo e sereno: perché sanno di poter contare sulla nostra fiducia e onestà. Un risultato inestimabile che ci ripagherà di tutto l’impegno messo lungo il percorso.

mano genitore figlio

5 abitudini per costruire la fiducia con i nostri figli

Esistono tante abitudini e attitudini che ci possono aiutare a costruire una relazione di fiducia con i nostri figli. Abbiamo parlato di rispetto, di ascolto e di accoglienza. Ma come possiamo trasformare questi valori edificanti in azioni pratiche e quotidiane? 

Proviamo a partire da queste 5 abitudini:

numero 1Parlare in modo chiaro. Essere onesti è l’elemento più importante per creare fiducia. Le parole e le azioni manipolative rischiano di instillare il dubbio nella mente dei nostri figli e impediranno loro di fidarsi di noi. I ragazzi sono molto intelligenti nel valutare ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Quindi evitiamo di rigirare la verità e raccontiamo le cose come stanno. Naturalmente con il linguaggio appropriato all’età.

numero2Un impegno è un impegno. I nostri figli ci osservano e cercano in noi l’esempio che corrisponde alle parole espresse. Impariamo quindi a mantenere gli impegni presi. Quando questo ci diventa impossibile allora evitiamo scuse e raccontiamo sempre come stanno le cose. È importante riconoscere di non essere riusciti a mantenere l’impegno. Anche gli adulti possono commettere errori, questa è una grande lezione.

numero3Ascoltare prima di parlare. La modalità dell’ascolto è importante nella relazione con i nostri figli. Troppe volte finiamo per dare per scontato quello che vogliono raccontarci o dirci. Questo, però, ci impedisce di conoscere i sentimenti dei bambini e dei ragazzi e di poterci aprire a loro. L’obiettivo è quello di scoprire cosa davvero li preoccupa o li rende felici. Lasciandoli parlare in modalità ascolto consentiamo loro di riconoscere le proprie emozioni e di sentirsi presi in considerazione.

Rispetto prima di tutto. Dare attenzione è una forma di rispetto importante e necessaria per costruire una solida relazione basata sulla fiducia. Vedendo i bambini e i ragazzi piccoli e con meno esperienza di noi, facciamo l’errore di non dare loro il giusto valore. Rispettarli significa dare valore ai loro pensieri, alle loro opinioni e al loro essere giovani. Questo aumenta anche la loro autostima.

nuemro5Trasparenza. Quando si rivela complesso fornire informazioni dettagliate, allora adottiamo il principio della chiarezza. Rassicuriamo i nostri figli dicendo loro che non stiamo nascondendo nulla ma che li stiamo proteggendo. Usiamo parole semplici e concentriamoci su una comunicazione chiara. Più forniamo informazioni distorte e confuse e più andiamo a ledere il terreno della fiducia.

Costruire la fiducia e imparare a dare fiducia ai figli è un processo impegnativo e lungo ma che porta ad un traguardo di grandissimo valore. Ci permettiamo di vivere ogni giorno con interazioni di qualità, conversazioni genuine e oneste. 

E contribuiamo a far sì che quando i nostri figli avranno bisogno di aiuto verranno a cercarlo da noi perchè avranno la certezza di essere compresi, accolti, ascoltati e rispettati.

Ti è piaciuto l’articolo?

Fammelo sapere nei commenti qui sotto e se hai domande scrivile, ti risponderò molto volentieri! Inoltre, ti ricordo che puoi iscriverti alla mia lista broadcast su WhatsApp per non perdere i prossimi contenuti.

Clicca sul bottone qui sotto e inviami il messaggio “voglio iscrivermi alla lista”.
Potrai cancellarti in ogni momento.

pulsante iscriviti whatsapp

Preferisci ricevere le mie comunicazioni su Telegram?

Clicca qui o sul banner qui sotto per accedere ed iscriverti al mio canale Telegram gratuito “Mara Carraro Counsellor e Coach”, ti aspetto!

Condividi con i tuoi contatti: